venerdì 19 settembre - 21:50
Google
 
Menù
  Home
  Come nasce IRC-Zone
  Glossario Informatico
  News
  I nostri progetti
  I nostri servizi
  Partners
  Diventa un Partner

IRC
  Cos'è IRC
  Storia di IRC
  Netiquette su IRC
  Emoticons
  Gergo della chat
  Lista Servers
  RFC 1459
  Shell Hosting

mIRC
  Cos'è il mIRC
  FAQ mIRC
  Configurazione mIRC
  Download mIRC
  Novità
  Script Stranieri
  Script Italiani
  MTS
  MTS Engine

mIRC Addon
  mIRC addon Audio
  mIRC addon SMS
  mIRC addon Grafica
  mIRC addon Utility
  mIRC addon Uso Bot

Client IRC
  Client IRC Linux
  Client IRC Mac
  Client IRC Win

XChat
  Cos'è XChat
  XChat per Win
  XChat per Unix

KVirc
  Cos'è KVirc
  FAQ KVirc
  Installazione su Linux
  KVirc Scripting
  KVirc per Mac
  KVirc per Win
  KVirc per Unix
  KVirc addon

Irssi
  Cos'è Irssi
  Download Irssi
  Download Moduli

Eggdrop/Windrop
  Cos'è un Eggdrop
  Download Eggdrop
  Configurazione Eggdrop
  Download Windrop
  Installazione Windrop

Tcl
  Download TCL
  Tutorial TCL scripting
  Documenti/Guide

BNC
  Cos'è un psyBNC
  Download psyBNC
  Configurazione psyBNC
  Download sBNC
  Configurazione sBNC

Linkaci!
footer

Credits
Somerights

footer

Statistiche
Ip: 54.197.74.130
Download: 790165 file
Totale: 1184892 MB

footer

Links amici
MF's IT User Essential Security Center



Basi di C++ Lezione 1

Autore: [Papero]Data: 2005-04-20
Modificato: 2007-01-26 Letture: 4499
Torna indietroStampa articoloInvia ad un amico

Traduzione: [Papero] - IPG 1999 - http://www.itaprogaming.com

Lezione 1: le basi del C++

Mi accingo a scrivere questo tutorial per quelli che vogliono imparare a programmare in C++, in special modo per quelli che si trovano in difficoltà. Questo è per quelli di voi che provano un senso di realizzazione ogni volta che un loro programma gira correttamente. Se volete provare questo senso di realizzazione, continuate a leggere.
Il C++ è un linguaggio di programmazione. E' un linguaggio di programmazione con molti dialetti, proprio come ogni lingua, che viene parlata in dialetti differenti. In C comunque, non esistono i dialetti perché coloro che lo parlano si trovano a nord, a sud o sono cresciuti in qualsiasi altro posto. Esistono perché ci sono molti compilatori. Ecco quelli che vanno per la maggiore: Borland C++, Microsoft Visual C++, Watcom C/386 e DJGPP. Potete downloadare DJGPP da http://www.delorie.com/djgpp/ oppure potreste già averne un altro.
Ognuno di questi compilatori è un po' diverso dagli altri. Tutti avranno le librerie con tutte le funzioni del C++ standard, ma ognuno avrà altre funzioni proprie o, per continuare l'analogia, altre parole. Talvolta questo può portare a confusione, dato che alcuni programmi gireranno solo sotto un determinato compilatore, benché non credo che sia il caso dei programmi di questo tutorial.

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++ Se non possedete un compilatore, vi suggerisco caldamente di procurarvene uno. Uno semplice è abbastanza buono per i miei tutorial, ma procuratevelo. ++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Il C++ fa parte di una famiglia differente di linguaggi di programmazione. Utilizza solo pche parole chiave per DOS e non ha parole chiave da utilizzare per l'output. Questo significa che quasi tutto viene immagazzinato in un file header. Questo ci fornisce l'utilizzo di molte funzioni. Ma vediamo un programma vero...

#include
int main()
{
cout<<"HEY, tu, io esisto! Oh, e Ciao Mondo!";
return 0;
}

Questo non dovrebbe essere troppo difficile, vero? Sezioniamo il programma e guardiamolo. La #include è una direttiva del preprocessore che dice al compilatore di mettere il codice nel file header iostream.h nel vostro programma! Includendo i file header, ottenete l'accesso a molte altre funzioni. Per esempio, la funzione cout richiede iostream.h.
La cosa successiva è int main() e quello che indica è che qui c'è una funzione chiamata main e che restituisce un integer, perciò int. Quindi quelle parentesi ( { e } ) sono utilizzate per segnalare l'inizio e la fine di funzioni, come pure altri blocchi di codice. Se avete mai programmato in Pascal, le conoscerete come BEGIN e END.
La linea successiva del programma potrà apparire strana. Se avete programmato in altri linguaggi potreste pensare che si deve usare print per stampare a schermo del testo. Tuttavia in C++ la funzione per mostrare del testo è cout. Utilizza i simboli <<, conosciuti come operatori di inserzione. Le virgolette dicono al compilatore che volete che l'output di testo sia la stringa di lettere così come appare. Il ; viene aggiunto alla fine di ogni funzione chiamata in C++.
La penultima line di codice ordina a main di restituire 0. Quando main restituisce un valore, questo viene passato nel sistema operativo. Come annotazione, le dichiarazioni int main() o void main() in genere funzionano entrambe. E' pratica comune di alcuni dichiarare main come un void, ma per altri è estremamente scorretto. Precedentemente, in questo tutorial è stato usato void main. Comunque questo non è troppo raccomandabile, poiché non è conforme allo standard ANSI.
Successivamente, la parentesi chiude la funzione. Potete provare questo programma, se volete, semplicemente effettuate un copia-incolla nell'IDE di un compilatore come DJGPP, o salvatelo in un file con estensione .cpp e utilizzate un compilatore a linea di comando per compilarlo e linkarlo.
I commenti sono estremamente importanti per la comprensione. Quando dichiarate che un'area è un commento, il compilatore la IGNORERA'. Per effettuare commenti è possibile usare sia //, che dichiara che l'intera linea dopo questo punto è un commento, oppure è possibile usare /* e quindi */ per raggruppare tutto quello compreso tra questi due simboli come commento. Alcuni compilatori cambiano il colore dell'area commentata, ma altri non lo fanno. Assicuratevi di non dichiarare casulamente parte del cosice come un commento. Da notare che questo è conosciuto come "commenting-out" una sezione di codice, ed è utile quando state effettuando il debugging.
Fino a questo punto dovreeste essere capaci di scrivere un semplice programma per mostrare a schermo informazioni immesse da voi. Comunque, è anche possibile accettare input nei vostri programmi. La funzione da utilizzare è conosciuta come cin>>.
Aspettate! prima che possiate ricevere input dovete avere un posto dove memorizzarli! In programmazione, queste locazioni dove vengono memorizzati gli input e altri tipi di dato sono chiamati variabili. Ci sono pochi tipi differenti di variabili, che devono essere specificati. I tipi di base sono char, int, e float.
Char è usato per creare variabili che memorizzano caratteri, int è usato per creare variabili che memorizzano integers (numberi come 1, 2, 0, -3, 44, -44), e float è usato per dichiarare numeri con parte decimale. Infatti, queste sono tutte parole chiave che vengono usate davanti ai nomi delle variabili per dire al compilatore che avete creato una variabile. Questo è noto come "dichiarare una variabile". Quando si dichiara una variabile, o variabili, si deve terminare la linea con un ";", lo stesso avviene se si chiama una funzione. Se non si dichiara una variabile e si prova ad utilizzarla ugualmente, si riceveranno numerosi messaggi d'errore e il programma non funzionerà.
Qui ci sono alcuni esempi di dichiarazioni di variabili:

int x;
int a, b, c, d;
char letter;
float the_float;

Non è possibile, comunque, dichiarare due variabili di tipo diverso con lo stesso nome.

#include
int main()
{
int thisisanumber;
cout<<"Inserire un numero:";
cin>>thisisanumber;
cout<<"Hai inserito: "< return 0;
}

Dividete separatamente questo programma ed esaminatelo linea per linea. Int è la parola chiave che viene usata quando si dichiara una variabile che è un numero intero. Il cin>> setta il valore di questo come un numero, qualsiasi cosa inserisca l'utente nel programma quando richiesto. Tenete presente che la variabile è stata dichiarata come numero integer, il ché significa che l'output sarà un numero intero. Provate ad immettere una sequenza di caratteri o un decimale quando lanciate il programma dell'esempio, per vedere quello che si ottiene come risposta. Notate che quando si stampa una variabile, non vengono riportate le virgolette. Se ci sono virgolette, l'output sarà "hai inserito: thisisanumber." Non lasciatevi confondere da due separati operatori di inclusione nella stessa linea. E' ammissibile, sempre che vi assicuriate di avere output separati per variabili o stringhe, ognuna con il proprio operatore di inclusione. Non provate a mettere due variabili insieme con un solo << perché questo vi restituirà un messaggio di errore. Non dimenticate di terminare le funzioni e le dichiarazioni con un ";". Altrimenti otterrete un messaggio di errore quando proverete a compilare il programma.
Ora che sapete qualcosa sulle variabili, qui ci sono alcuni modi per manipolarle. *, -, +, /, =, ==, >, < sono tutti operatori utilizzati con i numeri, questi sono i più semplici. Il * moltiplica, il - sottrae, e il + somma. Ovviamente, il più importante per cambiare le variabili è il simbolo di uguaglianza. In alcuni linguaggi, = controlla che una parte sia uguale all'altra, ma in C++ per questo scopo si utilizza ==. Comunque, il segno = rimane estremamente utile. Esso setta la parte sinistra del segno uguale, che deve essere una e SOLO UNA variabile, uguale alla parte destra. La parte destra del segno = è dove gli altri operatori possono essere utilizzati.
Ecco alcuni esempi:

a=4*6; //(Notare l'uso di commenti e ";") a è 24
a=a+5; // a è uguale al valore originario di a addizionato di 5
a==5 //NON assegna 5 ad a. Piuttosto, controlla se a è uguale a 5.

L'altra forma di uguale, ==, non è un modo per assegnare un valore ad una variabile. Invece, controlla se le variabili sono uguali. E' utile in altre parti del C++ come i comandi if e i loops.
Potreste probabilmente pensare che < e > sono per (?). Essi sono i controlli maggiore di e minore di.
Per esempio:

a<5 //Controlla se a è minore di 5
a>5 //Controlla se a è maggiore di 5
a==5 //Controlla se a è uguale a 5


 

Branzilla Contest Redeem

Links utili

Newsletter
Iscriviti
Cancellati

Ci sono 39 iscritti

In rilievo..
  JackSMS v3
  Venom Script Lite

Documenti/Guide
  I Social Network
  Sicurezza in rete
  Cos'è SSL
  FAQ Bot
  Documenti su IRC
  FAQ Ident
  RFC 2810
  RFC 2811
  IRCx RFC

Informatica libera
  Gli Hoaxes
  Hoaxes report
  Documenti vari
  CensorWare
  Windows
  Linux

mIRC Scripting
  Codice ASCII
  Snippet mIRC scripting
  Tutorial mIRC scripting
  Dll per mIRC
  Utilities

IRCd
  Cos'è un IRCd
  Download Unreal
  Download Hybrid 6
  Download Hybrid 7
  Download Ultimate
  Download Bahamut
  Configurazione IRCd

IRC Services
  Cosa sono i Services
  Download Anope
  Download Epona
  Ircservices 5.0
  Ircservices 5.1
  Configurazione Epona
  Configurazione Anope
  Comandi ChanServ
  Comandi NickServ
  Comandi MemoServ

NeoStats
  Cosa sono i NeoStats
  Download NeoStats
  Configurazione NeoStats
  Download Moduli

IPv6
  Cos'è IPv6
  IPv6 su Win2000
  IPv6 su WinXP
  IPv6 su Linux
  IPv6 su mIRC e Xchat

Programmazione
  Tutorial C++
  Tutorial C
  Compilatori C/C++

Altro
  Contatti
  Banners Gallery

RSS Feed




Progetti
Starlight
IRCHippo

Validato CSS
Sito interamente sviluppato in PHP
MySQL
©2004+ IRC-Zone | Webmaster | Sitemap
Created by Cesare 'Kaesar83' Lasorella
Designed by Manuel 'erkokki' Cabras
IRC-Zone non è responsabile del contenuto dei siti linkati
Pagina creata in: 0.117 sec con 27 queries
Spampoison
Sviluppato con Notepad++
website monitoring service